Sito sperimentale
per lo Studio della
Didattica Collettiva
e della Museologia
della società
INFOGESTIONE
 
 

Dalla redazione
Oltre l'idea di accessibilità
a cura della redazione di Network Museum

Francamente ci rende non poco tristi sapere che, inevitabilmente, questa nostra nuova sezione, prima o poi, dovrà interessarsi anche dell'odioso problema dell'accessibilità a musei, a monumenti e a luoghi di cultura in genere, non solo intendendo tale aspetto nella sua accezione più comune, ovvero permettere il raggiungimento di un dato luogo, ma la possibilità di entrare in relazione con quanto esposto, in coerenza con la capacità percettiva del visitatore.

"Prima o poi", abbiamo asserito, convinti che molto, il più certamente, si debba e si possa fare per rendere l'accessibilità una realtà atta a definire la dignità di un paese, che si voglia annoverare, a buon diritto, tra i membri del consorzio umano. "Prima o poi", dicevamo, perché siamo stati rapiti a tal punto dall'idea di accessibilità da renderci conto che, negandola a coloro che ne avrebbero diritto, alieniamo a tutti noi ulteriori occasioni di percezione, o meglio, di condivisione percettiva e di configurazione culturale.

Al di là del becero buonismo o dell'arido obbligo burocratico di estendere la buona pratica dell'accessibilità, ci siamo chiesti perché mai nessuno si sia interrogato su quale e come fosse, per esempio, il museo di un non vedente o di un visitatore incapace di ascoltare al modo della maggioranza dei soggetti della nostra specie.


Le Bord de mer à Palavas
Gustave Courbet
- 1854 - olio su tela (37 x 46 cm)
Musée Fabre, Montpellier (France)
Fonte Immagine:
https://fr.wikipedia.org/


Abbiamo voluto, quindi, intitolare questa nostra nuova sfida cognitiva "Oltre l'idea di percezione", proprio per indicare il nuovo verso del vettore sensoriale. Rendere accessibile un'opera d'arte non significa solo trasmetterne il contenuto, cercando di colmare i deficit sensoriali di una persona, che comunque è in grado di percepire, secondo il corredo sensoriale a sua disposizione, l'opera stessa, ma anche di estendere i rusultati della sua percezione ai così definiti "normodotati", che potranno ampliare la propria accessibilità ad un nuovo e diverso modo di cogliere l'intorno oggetto di attenzione e studio.

Cercheremo di comprendere, attraverso questa sezione tematica, cosa si stia realizzando nel rapporto tra cultura e fruitori con limitazioni o differnti capacità sensoriali, come sia considerata dagli stessi la cultura ed il sistema culturale del nostro Paese e, soprattutto, come arrivare ad una interazione tra pari nella contemplazione culturale, che va oltre la forzata omologazione a "facente funzione sensoriale" da parte dei più a detrazione delle possibilità di altri, diversamente percettivi.

Apriamo la prima volta di questa sezione con l'intervista a Felice Tagliaferri, scultore non vedente bolognese, che ha accettato fare "toccare" a noi di Network Museum la sua arte e di esprimere la propria opinione sul rapporto tra sistema espositivo culturale e persone con limitazioni o diversità sensoriali.

Come nella tela di Gustave Courbet siamo certi che anche voi saluterete, togliendovi il cappello, questo mare di opportunità, questo limite che cela, ma non separa, spazi e profondità, pronto a svelarsi a chiunque desideri coglierne parte della sua immensità: luci, odori, suoni, immersioni, brezze e l'idea di infinito, che diventa possibilità, quando condivisa.


00
Fonti, approfondimenti e collegamenti inerenti il tema
- L'intervista allo scultore Felice Tagliaferri: "Vedere con le mani"

00
Esprimete il vostro parere e condividete questi contenuti

Coordinate di questa pagina.
Titolo: "Oltre l'idea di accessibilità" - Codice: I130607.0827.DDC.AP.man/INET1609281300MANa1 - Autore: Network Museum - Ultimo aggiornamento:28/09/2016
00
NETWORK MUSEUM
Questo sito è di proprietà della società INFOGESTIONE di Gian Stefano Mandrino & C. s.a.s.
sede legale: via Bardonecchia, 93 - 10139 - Torino - Italia - tel.: 0039 - 011 - 3835724
Partita IVA/Codice Fiscale: 07241240014 - REA: 876784

http://www.infogestione.com
- infogestione@infogestione.com
Proprietà intellettuale della società INFOGESTIONE s.a.s.: tutti i diritti sono riservati.


RESPONSABILITÀ - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI "PRIVACY" - NOTE LEGALI