Sito sperimentale
per lo Studio della
Didattica Collettiva
e della Museologia
della società
INFOGESTIONE
 
 

Libri e musei
Il gioco della pittura
a cura della redazione di Network Museum

Segnaliamo questo testo, "Il gioco della pittura" di Philippe Daverio, per le edizioni di Rizzoli, perché rappresenta un ottimo esempio di come si possa leggere la "testimonianza culturale" alla luce di quanto riportato in una copertina del nostro sito, intitolata "Percorsi ed approdi" , a firma di Gian Stefano Mandrino.

Sosteniamo da tempo, noi di Network Museum, una particolare attenzione allo sviluppo da parte dei musei del "layout" didattico a favore di una prospettiva realmente "visitatore-centrica" e della definizione "antropo-didattica-bidirezionale" dei percorsi. È proprio nel termine "percorso", che il testo di Philippe Daverio evoca in ogni sua pagina, la chiave di lettura del volume e del nostro convincimento didattico: una vera e propria istigazione a cercare un rapporto con la "testimonianza culturale" libero da ogni forma di accademismo. Attraverso le pagine del volume, inserite secondo un ordine alfabetico e non, come ci si aspetterebbe, cronologico, il lettore è posto a contatto con aspetti culturali, in particolare della pittura, sotto forma di aneddoti, di curiosità, di intrecci, rimandi e chiose, poste come tante orme da seguire, per comprendere, per colmare e per approfondire, quanto, attraverso le splendide immagine dei capolavori riproposte dall'opera, è solo accennato, a volte come curiosità passeggera, come un dialogo "ozioso" d'estate tra una cicliegia e l'altra.

"...E i quadri sono come le cicliegie, uno tira l'altro..." recita la quarta di copertina, a cui noi ci permettiamo di aggiungere, "così come un museo attira un altro, altri personaggi, fatti e testimonianze" sino a permettere l'immersione completa del "viaggiatore-visitatore" in "meta-dimensioni" atte ad un confronto sempre più profondo con la varie realtà esistenziali di ognuno.

Attraverso "Il gioco della pittura", come altri testi che quest'anno vi presenteremo, potremo iniziare ad elaborare un nuovo metodo di visita ed una nuova filosofia di approccio alle tematiche culturali, attratti da percorsi di interesse, che, di pagina in pagina, di libro in libro e di museo in museo, completino il mosaico della nostra curiosità e della nostra esigenza di conoscere.

La pittura, come la musica, non richiede traduzioni ma conoscenza delle tradizioni. La musica esige però d’essere suonata e quindi interpretata. La pittura è. E alla percezione immanente l’infinita sua eredità serve in modo eccellente. Ha bisogno lei del percorso iniziatico ed esoterico che ogni persona che la guarda deve intraprendere da sola. Questi piccoli testi, ma soprattutto queste immagini, ambiscono solo a essere compagni di viaggio.” Philippe Daverio non parla mai di “Storia dell’Arte” e anche quando affronta, come in questo caso, artisti fra i più grandi della pittura internazionale, racconta delle “storie”: eccentriche, trasversali, leggere o impegnate, note o mai sentite. Il suo sguardo laterale ci fa vedere molto di più, ci concentra sui dettagli e ci rivela uno scenario più complesso e variegato di quello che tutti abbiamo imparato a scuola. Dettagli biografici, microstorie sociali, temi iconografici, curiosità legate a un capolavoro diventano cinquanta itinerari nella pittura, esercizi di stile e di curiosità, una narrazione vivace e appassionata che apre la mente a nuovi giochi e conduce su strade inesplorate. Se nell’arte, come l’autore spiega nell’introduzione, si riflette un pezzo della nostra anima individuale, guardando queste opere, leggendo le sue parole, apprendiamo anche qualcosa di più su noi stessi e sulla nostra storia: l’arte del passato “diventa un armadio della memoria nel quale trovare i diversi istrumenti che servono a stimolare e forgiare la sensibilità attuale”.

(Fonte recensione: http://www.rizzoli.eu/libri/il-gioco-della-pittura/)

 

Fonti, approfondimenti e collegamenti inerenti il tema
- Su Network Museum la copertina "Percorsi ed approdi": http://www.networkmuseum.com
- Rizzoli: http://www.rizzoli.eu/libri/il-gioco-della-pittura/


Reperibilità del testo
- Rizzoli: http://www.rizzoli.eu/libri/il-gioco-della-pittura/
 
Esprimete il vostro parere e condividete questi contenuti

Coordinate di questa pagina.
Titolo: "
Il gioco della pittura" - Codice: 130607.0827.DDC.AP.man/INET1602161200MANA1 - Autore: Network Museum - Ultimo aggiornamento:116/02/2016
00
NETWORK MUSEUM
Questo sito è di proprietà della società INFOGESTIONE di Gian Stefano Mandrino & C. s.a.s.
sede legale: via Bardonecchia, 93 - 10139 - Torino - Italia - tel.: 0039 - 011 - 3835724
Partita IVA/Codice Fiscale: 07241240014 - REA: 876784

http://www.infogestione.com
- infogestione@infogestione.com
Proprietà intellettuale della società INFOGESTIONE s.a.s.: tutti i diritti sono riservati.


RESPONSABILITÀ - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI "PRIVACY" - NOTE LEGALI